Eurobet bonus benvenuto
Sisal bonus di benvenuto
betfair bonus benvenuto
Snai bonus benvenuto
Donnarumma con la maglia del Milan

Il calciomercato secondo i comodi di un 18enne

Si è finalmente sbloccato uno dei nodi più fastidiosi del calciomercato in corso: Donn​arumma non rinnova il suo contratto con il Milan. Parola di Mino Raiola. Situazione fastidiosa non solo per l’onesta e lavoratrice dirigenza del Milan, ma per qualunque appassionato romantico di pallone. Rifiutare a 22 mln circa di euro nei prossimi 5 anni, a 18 anni, dalla tua squadra del cuore, che poi è la stessa che ti ha lanciato in alto, è una coltellata per tutti quelli che come me credono che questo sport sia anche un affare di cuore. E invece niente. Situazione chiusa. Il Milan almeno adesso deciderà se cedere il giocatore o farlo andare in scadenza.

Finora Il Milan ha già stupito tutti per le idee chiare, con gli acquisti di Musacchio, Kessiè, Rodriguez e Andrè Silva. Ed è ancora nel vivo della trattativa per Conti, Biglia e Kalinic. Pasalic e Delofeu non rimarranno, mentre Paletta e Zapata sono richiesti da Sassuolo e Torino.

Dall’altra parte di Milano c’è più strada da fare, visto che il nuovo allenatore, Spalletti, è stato presentato solo qualche giorno fa. Il tecnico di Certaldo sta destando un’ottima impressione: farà il possibile per trattenere Perisic. In alternativa pronti gli affondi per Berardi, Keita e Lucas Moura, senza tralasciare Bernardeschi. Spalletti vorrebbe pure un regista, puntando Borja Valero.

Non arriverà all’Inter Rudiger, visto il veto deciso che ha posto il ds romanista Monchi. Quest’ultimo ha sottolineato come la Roma non sia un supermercato: solo Salah ha concrete possibilità di essere ceduto (Liverpool?). Per sostituirlo Monchi farà affidamento sui rapporti buoni tra il Sassuolo e Di Francesco, per poter arrivare ad almeno uno tra Berardi, Defrel e Politano. Idea Suso del Milan sullo sfondo. Già preso Moreno dal PSV e fatto rientrare Pellegrini.

A Roma non resterà il portiere Szczesny, rientrato all’Arsenal e ad un passo dal fare il 12esimo di Buffon alla Juventus (sempre se il rifiuto di rinnovare di Donnarumma voglia dire altro), per poi prenderne il posto nel 2018. Allegri vorrebbe anche puntellare il centrocampo. Tolisso è andato al Bayern, dopo averlo seguito per mesi. Evidentemente non si è voluto affondare il colpo, per finire sul più economico (ma meno giovane) N’Zonzi del Siviglia. Assicuratosi Schick della Samp, la Juventus punta tutto su Douglas Costa del Bayern, ma bisogna limare costo di acquisto e ingaggio. Dovesse arrivare, saluterà Vinovo Cuadrado, apparso troppo discontinuo e nervoso.

A Napoli invece si cerca di risolvere la grana portiere, in quanto si accettano offerte per Reina, non apparso così lucido quest’anno. Piacciono Meret, Cragno e Perin. Ma non sottovalutiamo la pista che porta a Neto, sempre più chiuso alla Juventus. Andranno via Giaccherini e Zapata, ma si blinda Koulibaly nonostante le cifre astronomiche che offrono dalla Premier.

La Fiorentina cercherà di blindare invece Bernardeschi, ma la mancanza di un vero progetto crea perplessità al talento di Carrara. Inoltre si vocifera sulle partenze di Borja Valero, Badelj, Kalinic e Babacar, dopo aver già salutato Gonzalo Rodriguez, che ha abbracciato la Lazio. Si guarda a Inglese, Diallo e Caprari per rinforzarsi davanti.

La Lazio, oltre all’ex capitano della Viola, ha trovato il clamoroso accordo con il Papu Gomez, che sostituirebbe il bizzoso Keita. Tare segue anche Pavoletti e Muriel per rinforzare l’attacco, mentre per il centrocampo si seguono Gonalons, Klaassen e Badelj, per farsi trovare pronti nell’eventualità che Biglia saluti davvero.

A Genova hanno salutato Schick e forse saluterà anche Simeone, corteggiato dalla Fiorentina. La Samp vuole sostituire il primo con Falcinelli, visto che al Crotone ha girato il figliol prodigo Budimir. Il Genoa vorrebbe riabbracciare Criscito e Mandragora, e punta a rifarsi il look sugli esterni guardando verso Ciciretti e Ricci. Il sogno rimane Lapadula.

Il Sassuolo, ancora alle prese con la ricerca del nuovo allenatore, vedrà salutare Acerbi, direzione Roma o Galatasaray al momento, mentre l’Atalanta vorrebbe uno tra Favilli, Duvan Zapata e Caprari, dopo aver già preso Cornelius dal Copenaghen, attaccante che ha già giocato (e fatto gol) in Champions League.

All’estero ad un passo l’accordo tra Morata e il Manchester United, così ritroverebbe il tecnico che a Madrid l’ha relegato in panchina. Ma adesso le cose sembrano cambiate. Come potrebbero cambiare le cose tra Conte e la dirigenza del Chelsea, dopo che l’ex Juventus ha silurato Diego Costa con un sms, mettendo di fatto sul mercato l’ariete dei blues. Non finirà qui mi sa questa storia.

Si fanno sempre più insistenti le voci di un passaggio di Verratti al Barcellona, dopo che il pescarese ha chiesto al PSG la cessione. La sensazione è che ancora sia presto per individuare reali trasferimento di un certo spessore. Chiudo questo pezzo facendo i miei migliori auguri a Mancini, Capello e Ranieri per le loro nuove avventure estere. Se per i primi due le destinazioni di Zenit San Pietroburgo e Jiangsu Suning sono condivisibili, non capisco come Ranieri non abbia trovato una panchina più appetibile di quella dei francesi del Nantes: si tenta il Leicester bis?

Ritratto di andreatorrisi.at

...

Commenti

Ritratto di Stefania
New

Ha fatto bene. A far che al Milan made in china che con ogni probabilità non vincerà nulla per i prossimi 10 anni?
Ritratto di Matteo
New

non vi è ceretzza della vittoria, la cosa sconcertante è come si sia comportato lui, il suo procuratore e la famiglia. Brutta cosa!

Aggiungi un commento