Snai bonus benvenuto
Eurobet bonus benvenuto
Sisal bonus di benvenuto
betfair bonus benvenuto
Europa League alle porte: Milan, sei pronto?

Europa League alle porte: Milan, sei pronto?

Alzi la mano chi ha percepito questo estate come "infinita". Escludendo i primissimi turni di Europa League e Champions League, non si giocano match di una certa caratura da una cinquantina di giorni. In mezzo è successo di tutto. Se guardi in italia i casi Donnarumma, Bonucci, Bernardeschi e Cassano hanno monopolizzato l'attenzione. Mentre, travalicando i confini nazionali, c'è l'impressione che nei prossimi giorni potrebbero succedere cose ancora più stupefacenti. Vedi voce Neymar, vedi voce Mbappè. Ma, francamente, siamo anche un po' stufi di questo calciomercato. Stiamo provando ad interessarci all'International Champions Cup, senza grosso successo, visti i risultati francamente discutibili. Seguiamo i campionati nordici, iniziati da diverse settimane, ma alla fine, siamo lì, a fissare il calendario e fare la conta dei giorni che mancano al calcio vero.

La data X potrebbe essere giovedì 27 luglio, data del preliminare d'andata di Europa League, in cui il Milan di Montella è costretto a non scherzare più. Sebbene l'Europa League non sarà il primo degli obiettivi, i rossoneri vogliono da subito lanciare un chiaro segnale, cioè che il Diavolo è tornato. Magari impiegherà qualche mese a superare il rodaggio, però la nuova dirigenza ha voluto far capire che il Milan dei Vangioni, Poli e Honda (col dovuto rispetto per i citati), non esiste più. L'asticella è stata, oggettivamente, alzata. 

Il Milan si trova già in Romania e disputerà la gara sul neutro di Drobeta, in quanto lo stadio dell'Universitaria Craiova non è a norma europea. Questo già fa capire il livello dell'avversario, non certo dei più ostici (solo qualche scudetto, a fronte di diversi piazzamenti di prestigio nelle Coppe Europee all'alba degli anni 80). Guai comunque a sottostimare una squadra allenata da un italiano, chiunque esso sia. Sulla panchina dei biancoblu troviamo Devis Mangia, ex tecnico di Palermo e Italia Under 21. Tra i romeni spicca la presenza dell'ex Juve Fausto Rossi. Curiosità: l'Università Craiova è gemellato con il Napoli, in quanto i partenopei anni fa eliminarono gli acerrimi rivali dello Steaua Bucarest.

Ma, precisato cio, ci sarà poco spazio per badare ai fronzoli. Al Milan serve una vittoria netta e un gioco maschio.Chiaramente siamo solo agli inizi, ma la chiave per far girare un gruppo nuovo è cercare subito le prime vittorie, affinchè l'autostima possa sopperire a qualche lacuna tecnica, dovuta alla poca, e legittima, coesione tra i nuovi acquisti. Non ci saranno Bonucci e Biglia, a mio avviso i migliori acquisti del Milan, in quanto sono arrivati dopo la presentazione della lista all'Uefa. Chiarito questo particolare, si profila la formazione che scenderà in campo in Romania.

Senza Bonucci, si punta ad un 4-3-3, con Donnarumma tra i pali, alle spalle di Zapata e Musacchio. Sugli esterni Rodriguez e Abate. In mezzo Bonaventura, Kessiè Montolivo confermati, mentre Calhanoglu è in vantaggio su Suso. Borini e Niang si contenderanno una maglia da titolare, mentre Andrè Silva sembra destinato a partire dalla panchina a vantaggio del baby Cutrone. Appare chiaro che Montella non voglia buttare nella mischia tutti i nuovi arrivati, sia per non demoralizzare chi c'era sino a ieri, sia per dare il tempo a tutti di adattarsi, ed evitare il rischio di bruciare qualcuno, che magari ha bisogno di qualche periodo in più per rendere al meglio.

Non sarà la partita più appassionante della stagione che verrà, per il Milan e in generale, ma finalmente è arrivata. Dateci un pallone, che di procuratori, scenate, baci sulla maglia e cifre folli ne abbiamo abbastanza.

Ritratto di andreatorrisi.at

...

Aggiungi un commento