betfair bonus benvenuto
Eurobet bonus benvenuto
Snai bonus benvenuto
Sisal bonus di benvenuto
Neymar presentazione al PSG

Calciomercato paralizzato dall'affare Neymar

Quello a cui stiamo assistendo ha davvero dell'epocale. Il passaggio di Neymar al PSG ha i crismi di un qualcosa di mai visto. Non voglio annoiarvi sulle solite solfe riguardo alla morale, all'attacamento di maglia e ai soldi che girano attorno l'affare. Quello che sto notando è come tutto il calciomercato, relativo ai top team, sia tutto in fase di stallo. Ci avete fatto caso? Girano meno voci sulle trattative, ci sono meno ufficializzazioni rispetto alle settimane scorse. Questo perchè l'affare Neymar, con il suo drogare prezzi e valori, sta mandando in bambola tutti. In un calciomercato simile un calciatore di classe non puo' valere 40 mln. E' quello che il Leicester dice alla Roma per Mahrez. Oppure è quello che il Liverpool pensa quando chiede 120 mln per Coutinho. Siamo oltre la follia, ma ci resta almeno il constatare come il contraccolpo non lo sta subendo solo il Barcellona, ma tutto il sistema calcio.

La Juventus, ad esempio, sembra ne stia subendo gli effetti collaterali. Il PSG al momento ha altro a cui pensare, e quindi postdata la discussione su Matuidi. Ma il vero danno consequenziale alla cessione di Neymar, potrebbe essere su Dybala. L'argentino è uno dei papabili sostituiti del brasiliano al Barcellona. E la Juventus sembra non voglia farsi trovare spiazzata: ha già detto che non si siederà al tavolo per nessuna cifra. Io, ancora per qwualcohe giorno, preferisco nutrire un dubbio in merito. In standby le piste per Keita e per Garay: per quest'ultimo il Valencia avrebbe chiesto informazioni su Rincon, mentre la Juventus vorrebbe rassicurarsi sulle condizioni fisiche, spesso precarie, del difensore.

La Roma sembra, come scritto sopra, molto infastidita con il Leicester, per un tira e molla che alla fine non gioverà a nessuno. Monchi allora chiede informazioni per Emre Mor, peperino turco, in forza al Borussia Dortmund. Servono 20 mln. Ma serve soprattutto capire se Ousmane Dembele sarà il sostituito di Neymar (ancora tu, ma non dovevamo vederci più?), perchè in quel caso i tedeschi non si priverebbero del fantasista. A mio avviso la Roma troverà il suo vice Salah ad agosto inoltrato. C'è paura ad affidare la corsia destra a Cengiz Under, ottimo, ma forse ancora acerbo per un campionato tattico come il nostro.

Il Napoli esce ringalluzzito dalle amichevoli estive, ed è sempre più pronto per il preliminare di Champions League. Seppur i partenopei siano superiori, tocca affrontare un avversario tosto, come i francesi del Nizza di Balotelli. A mio avviso, a qualificazione avvenuta, De Laurentiis provvederà ad un rinforzo, magari in difesa e in mezzo al campo, nonostante ribadisca che così, questo Napoli, va più che bene. Intanto se non si dovesse trovare l'accordo con Rulli, avanti con la coppia di portieri Reina e Sepe, entrambi ben figuranti alla recente Audi Cup.

Il Milan invece puo' ritenersi più fortunato dei napoletani, poichè il loro sorteggio è di certo più agevole. Bisognerà affrontare i macedoni dello Shkëndija, non certo avversario di primo pelo. Fassone e Mirabelli potranno preoccuparsi interamente della fase finale di un mercato scoppiettante, che è riuscito a far ritrovare l'entusiasmo a ben 65mila spettatori nella gara contro il Craiova. Un record assoluto per un preliminare di Europa League. Il colpo finale dovrebbe riguardare la punta centrale, visto che, inutile nasconderlo, Andrè SIlva ancora non convince. Motivo per cui non ci si è disfatti ne di Bacca, nè di Niang, considerati si marginali, ma pur sempre più pronti del portoghese. Incanta il giovane Cutrone, ma Montella sa che affiancargli un campione di razza, come Ibrahimovic, Diego Costa o Falcao, sarebbe una mossa azzeccata. Si parla meno di Kalinic, ho la sensazione che il croato non arrivi a questo punto.

Chi invece arriverà a Milano, sponda nerazzurra, sarà Dalbert, che con il Nizza non ha giocato neanche il preliminare di Champions League. Chi potrebbe salutare l'Inter è Candreva, richiesta esplicita di Conte per il suo Chelsea. 25 milioni. Sabatini accetterà, ma sta temporeggiando perchè vuole capire come potrà evolversi la faccenda Perisic. Spalletti non vuole eprderli entrambi e ritrovarsi senza ali, lui che ama giocare con gli esterni offensivi. in tal senso va registrato l'interesse per Emre Mor, che gode del corteggiamento, oltre della già citata Roma, ma anche della Fiorentina. Fiorentina che potrebbe essere la nuova squadra di Stefan Jovetic, autore di un ottimo precampionato, ma che tuttavia non è servito per convincere il tecnico di Certaldo.

La Fiorentina sta sondando pure Dedoncker dell'Anderlecht, ma lì servono davvero tanti soldi. i viola hanno meno di un mese per riacquistare la fiducia dei suoi tifosi, che hanno visto la loro amata squadra sfilare via come un calzino. La Lazio ha ufficiizzato Caicedo e a breve farò lo stesso per l'operazione Caceres, in sinergia con il Verona. Credo che i biancocelesti si concentreranno sulla Supercoppa al momento, anche se Simone Inzaghi ha posto un ultimatum per Keita: vuole capire se è dentro o fuori. basta ambiguità.

A Bergamo invece si profila uno scambio Spinazzola RIncon con la Juventus. Il venezuelano ritroverebbe volentieri Gasperini, mentre la Juventus riporterebbe a casa un'ottima alternativa per Alex Sandro. L'Atalanta pressano sempre per De Roon, l'alternativa è Acquah. La Sampdoria invece ha preso il suo trequartista dal nome importante: non è Sneijder, non è Vietto, ma sarà l'ex Bologna Gaston Ramirez. Arriva in prestito dal Sassuolo il difensore Ferrari, mentre l'Inter si fa avanti per Schick. Anche qui ci saranno valutazioni da fare. Il Genoa insiste per arrivare a Ranocchia, ma il difensore vuole la Premier League.

Il Torino continua a chiedere Paletta (in alternativa si sondaTonelli) e Donsah, mentre potrebbe partire Benassi: Fiorentina e Atalanta sul ragazzo. L'Udinese sta per cedere Ali Adnan ai turchi del Gotzepe e smentisce l'interesse per Iturbe della Roma, mentre pare confermato quello per Crisetig. Il Bologna, che nelle ultime amichevole riscopre un ottimo Bruno Petkovic, è ad un passo da Palacio. Il Verona riceve un secco no da Allegri per il prestito di Kean: il livornese vuole tenere il classe 2000. Da capire invece se il tecnico bianconero farà partire, sempre in prestito, Mandragora, suo pupillo. Il Crotone è in forte vantaggio per averlo la prossima stagione.

Il Sassuolo si dice contento del suo mercato e punta a trattenere i vari Berardi, Politano e Falcinelli. Quest'ultimo viene cercato sia in Italia che in Inghilterra. Il West Bromwich ha formulato un'offerta. Il Cagliari pure, di fatto, ha chiuso il suo mercato. Ci saranno solo operazioni di sfoltimento, così come il Chievo Verona. Continua invece la campagna di rafforzamento delle due cenerentole, Spal e Benevento. I ferraresi hanno chiesto Djordjevic alla Lazio, ma l'attaccante preferisce l'estero. I campani invece a Lotito hanno chiesto Kishna: quasi tutto fatto per il prestito.

Come detto all'inizio del mio pezzo, il mercato internazionale gode di uno stallo mai visto, dovuto all'operazione Neymar, operazione che trascende dall'ottica calcistica e sportiva. Stiamo assistendo ad una trasformazione totale da calciatore a uomo-brand. Normale che tutte siano sul chi va là. Con queste cifre, chi ha ottimi giocatori se li vende a cifre stellari. Ma non tutti sono il PSG, per fortuna. Ed ecco valutazioni astronomiche per Mbappe, Dembele, Coutinho, Dybala. Mourinho un giorno si lamenta dei prezzi alti, l'altro acquista Matic a 50 mln dal Chelsea. Conte, intanto,a non essere contento del mercato dei blues. Chi invece non puo' essere contento sarà Ancelotti che, nonostante un calciomercato soddisfacente, ha visto i suoi imbattersi in gare disastrose in questo precampionato. Puo' starci, ma si deve capire se è solo un problema di condizione o, come penso, che lo spogliatoio si stia iniziando a metere di traverso, magari perchè non è proprio contento di Sor Carletto. Misteri.

Ritratto di andreatorrisi.at

...

Aggiungi un commento