betfair bonus benvenuto
Snai bonus benvenuto
Eurobet bonus benvenuto
Sisal bonus di benvenuto
Basta chiacchiere, è tempo di Svezia - Italia

Basta chiacchiere, è tempo di Svezia - Italia

Sembra ieri che ci iniziavamo ad impappinare pensando al playoff mondiale, e già è arrivato il tempo di chiudere la bocca e fare questo esame. Questo playoff rappresenta un turning point totale: se vinciamo riotteniamo tantissima autostima (che spesso è ciò che fa svoltare un gruppo) e andiamo in Russia con la consapevolezza di non essere i favoriti, alleggerendo la pressione; se invece perdiamo questo playoff sarà l'ora di riazzerare tante cose, a partire dai vertici, passando per la guida tecnica e non solo. A quel punto sarebbe giusto ripartire a testa bassa e iniziare (cosa da fare a prescindere) a prendere spunto dal meraviglioso (ed efficace) modello tedesco. 

Giampiero Ventura sta preferendo un basso profilo, cosa che apprezzo molto, giusto per non far deconcentrare la gara su chissà quale dichiarazione o caso mediatico. Inoltre neanche la stampa sta pressando il CT, che ha convocato, quasi a furor di popolo, Jorginho e Zaza. Poi i big sono tutti dentro. Balotelli, nonostante un ottimo avvio col Nizza, non ha grandi estimatori tra gli addetti ai lavori, e quindi la sua esclusione passa in secondo piano. Dentro in 27, Ventura sta preparando per la gara di Stoccolma un'Italia basata sul 3-5-2. Questo modulo prudente, che sarebbe servito tanto al Bernabeu, serve a mettere legna in mezzo al campo, reparto in cui, secondo me, gli svedesi danno il meglio. Non hanno grandi personalità, ma, come ha detto Ibrahimovic, è davvero il gruppo il "leader" di questa Svezia. E quindi occhio in mezzo. Al ritorno, con i favori del giocar in casa, opterei però per un 4-3-3, puntando su Insigne, vero sacrificato di questo 3-5-2. Ma molto dipenderà dalla gara di andata. 

Quindi concentriamoci su questa gara di venerdì sera, con Buffon davanti a Barzagli, Bonucci e Chiellini. Anche a centrocampo poche sorprese, con il trio Verratti, De Rossi e Parolo a dettare i tempi e a mordere sulle caviglie. Sulle fasce confermati Candreva e Darmian. Con un modulo così è logico vedere impiegati esterni che offrono una buona fase difensiva. Motivo per cui si rinuncerà a Insigne, Bernardeschi, ed El Sharaawi, tutti, paradossalmente, in forma. Il vero nodo è in attacco. Viste le condizioni non eccellenti di Belotti, Ventura avrebbe puntato al tandem Zaza-Immobile (che fu un punto di forza della primissima Italia di Conte), Entrambi in formissima, e che, insieme, avevano dati frutti migliori rispetto alla coppia Belotti-Immobile. Purtroppo l'attaccante del Valencia ha avuto un riacutizzarsi di un dolore al ginocchio sinistro: a Stoccolma non ci sarà. Sarà quasi certamente il gallo Belotti a sostituirlo. Edèr, giustiziere dell'ultimo Italia - Svezia, pronto a subentrargli.

Inutile enfatizzare troppo o avventurarsi su altri giri di parole. La gara è domani, e l'aspettiamo tutti da moltissimo tempo. Non possiamo sbagliare, non dobbiamo sottovalutare un avversario capace di riempire la Friends Arena di Stoccolma per la gara interna contro il Lussemburgo. Immaginiamoci quindi che bolgia ci attenderà. Forza ragazzi, le scuse stanno a zero, la concentrazione a mille.

Ritratto di andreatorrisi.at

...

Aggiungi un commento