Sisal bonus di benvenuto
betfair bonus benvenuto
Eurobet bonus benvenuto
Snai bonus benvenuto
Applicazione del Var

Qualcosa VA Rivisto...

Quest'ultimo turno di gennaio di Serie A ha lasciato in eredità le maggiori perplessità su alcuni errori arbitrali. Non è che sia una novità, cioè quante volte abbiamo passato un intero weekend a discutere su quel mani o su un rigore non fischiato? Solo che adesso che c’è il VAR (Video Assistent Referee) alcuni scenari assumono un contorno ben più particolare. Se prima si abbuonava l’errore umano, adesso, malgrado il supporto tecnologico, i nostri arbitri fanno alcuni errori assolutamente evitabili. Non è solo un errore legato alla valutazione del singolo misfatto, ma è relativo alla possibilità di usarlo o meno. Alcuni sono troppi sicuri di sé, altre volte gli arbitri al VAR accordano un silent check, che poi si tramuta in un nulla di fatto. Fra l'altro è interessante, in questa chiave, quello che ha dichiarato Gasperini: "Se prima 3 cm di fuorigioco per me non erano fuorigioco, adesso che c'è il VAR per me anche 1 cm è offside".

L’idea che mi sono fatto io è che posso accettare un errore quando un’immagine che chiarifica un episodio viene reperita dopo minuti e minuti. Ma in alcuni episodi sarebbe bastato un solo replay. Ecco cosa è successo di controverso questa settimana.

  • Chievo – Juventus: Cacciatore recrimina un fallo su intervento di Asamoah. VAR non consultato con conseguente sclero del clivense, che viene espulso subito dopo.
  • Napoli- Bologna: rigore molto generoso per presunto fallo di Masina su Callejon. Presunto tocco di mani volontario di Koulibaly in area del Napoli.
  • Crotone – Cagliari: espulsione di Pisacane molto affrettata e gol di Ceccherini annullato, Ma non chiedetemi perché, perché non si capisce minimamente, neanche dopo 10 replay.
  • Milan – Lazio: gol di mano di Cutrone. Non se ne accorge nessuno, neanche gli avversari. Ma dopo diversi minuti salta un replay di Sky che mostra con chiarezza il tocco di avanbraccio.

Un casino. E finché non si aggiusterà il tiro, con interventi chiari e decisi, sarà peggio. Bisogna che gli arbitri a bordocampo possano avere un peso specifico importante. Se ti chiama il collaboratore al VAR ti chiama, tu, arbitro, devi andare. Puoi chiamarti anche Pierluigi Collina ed avere 3 occhi. Squadre come il Crotone si giocano tutto in gare simili. Errori simili sono sconcertanti, come i mani di Mertens e Bernardeschi nelle scorse settimane. Lo sono sempre stati, ma immaginiamoci adesso che con il VAR ci era stato detto che tutto sarebbe stato migliorato.

Ritratto di andreatorrisi.at

...

Aggiungi un commento