betfair bonus benvenuto
Snai bonus benvenuto
Eurobet bonus benvenuto
Sisal bonus di benvenuto
Calciomercato di Serie A: il punto al 23 gennaio

Calciomercato di Serie A: il punto al 23 gennaio

Bentornata Serie A! 

Si è ripartiti esattamente da dove si era lasciato tutto: NapoliJuventus e Lazio continuano a vincere, Inter e Roma soddisfano a metà, mentre sembra continuare la lenta ascesa del Milan che sembra aver trovato con Gattuso una propria fisionomia. E continua anche il duello a distanza a suon di polemiche tra le prime due della classe, con Sarri che accusa la Lega sulla predisposizione iniqua delle gare: ovvero che la Juventus giocherebbe sempre prima. Allegri, legittimamente, fa notare, che se fai le Coppe puoi giocare prima degli altri, ma che in fondo non gli interessa più di tanto la cosa. D'altronde il Napoli viene da 5 turni consecutivi in cui gioca prima della Juve, e che nelle ultime 19 gare il Napoli ha giocato 14 volte prima della Juventus. Eh si, bentornato campionato, ci eri mancato con tutto il suo veleno e fascino.

Qui Napoli e Juventus

A contribuire a mettere un po' di pepe è il calciomercato, in quanto c'è ancora più di una settimana di finestra aperta. Il Napoli è ancora alla ricerca del suo esterno d'attacco. Dopo aver archiviato, con amarezza, la questione Verdi, il Napoli, che tiene in stand-by Delofeu, pressa per Politano e Lucas Moura. Sul primo c'è il veto del Sassuolo, sul secondo è da capire la formula con cui trattare con il Paris Saint Germain. C'è da dire che Lucas Moura sarebbe più un trequartista che un'ala. Resta sullo sfondo Younes, giovane dell'Ajax già bloccato dai partenopei per giugno, che potrebbe anticipare il suo arrivo.

La Juventus ha solo ceduto in prestito Pjaca (già in gol) allo Shalke 04 e non ci saranno altri movimenti. Bloccata sul nascere la fantanotizia che avrebbe voluto Balotelli alla Juventus a giugno. Smentita anche su De Vrij, che rinnoverà con la Lazio. Fiato sospeso invece su Emre Can, che continua a non prolungare con il Liverpool. Si cerca di stringere pure per il nord coreano Han del Cagliari, ma Giulini spara altissimo: 30 milioni (nonostante sole 5 presenze in A). 

Vota il sondaggio TRA LE BIG ITALIANE CHI DOVREBBE RINFORZARSI DI PIù NELMERCATO INVERNALE?

Qui Lazio, Inter e Milan

La Lazio ha preso Caceres ed è da vedere se vorrà prendere un ulteriore giocatore per sopperire all'infortunio muscolare di Immobile. C'è Caicedo, ma ci sono anche tre fronti da giocare. L'Inter invece dopo Lisandro Lopez e Rafinha, ha bisogno, a mio avviso, di un centrocampista come il pane. In quel ruolo solo Vecino sta convincendo. Borja Valero viene spesso spostato più avanti rendendo meno, mentre Gagliardini non sta dando grandi segnali positivi. L'arrivo di Ramires sarebbe una manna dal cielo. Si parla in attacco di Sturridge per Eder (interesse del Crystal Palace), ma, a mio avviso, l'inglese non è un giocatore funzionale alla Serie A. Meglio tenersi l'italo brasiliano. Il Milan invece, a detta di Gattuso, non pensa a fare acquisti o cessioni. Considero legittima questa decisione: Ringhio vuole cementare il gruppo, non vuole distrazioni o grilli per la testa. D'altronde da come andranno i prossimi mesi si capirà poi come si modulerà il mercato della prossima estate.

Qui Roma (e Dzeko...)

Discorso a parte merita la Roma: ma davvero vuoi cedere Dzeko (ed Emerson) al Chelsea? Ma così che segnali dai? Ti ritrovi agli ottavi di Champions con un avversario che puoi battere (Shaktar Donetsk) e vendi il giocatore più rappresentativo, dopo aver ceduto in estate Salah, senza averlo sostituito degnamente? A me, lo dico senza fronzoli, Monchi sta deludendo. Hanno preso Schick, ottimo, ma senza una collocazione tattica precisa. Lo prendi come vice Dzeko? Ok, quindi se ora cedi il bosniaco spazio a Schick? Sai che è un bel rischio, no? E con i soldi incassati non rinforzi la squadra? Sono davvero curioso su tutto quello che graviterà attorno alla Roma in questi 10 giorni che abbiamo ancora di calciomercato. Ma non ho sensazioni positive, anche se ieri Monchi ha chiuso ieri con una frase concretamente importante:

"Quando un direttore sportivo vede che il suo obiettivo non esce nei giornali è felice: perchè vuol dire che sta lavorando bene, anche se all'esterno puo' sembrare che stia dormendo"

Ai posteri l'ardua sentenza...

Ritratto di andreatorrisi.at

...

Aggiungi un commento